Norme e prevenzione della prostatite

Serenoa, utile pianta per la prostatite

Il polline dei fiori è utilizzato nella terapia della prostatite e nell’ipertrofia prostatica. Contiene licopene e numerosi flavonoidi che inibiscono la crescita di tessuto della prostata, diminuiscono il dolore e l’infiammazione e scongiurano il rischio di cancro a questa ghiandola endocrina. Il polline ha anche la qualità di rinforzare il sistema immunitario.

Prostatite cronica

La prostata è anatomicamente molto vicina all’intestino. Gli agenti patogeni migrano dall’intestino alla prostata attraverso le vie linfatiche e risultano più probabili le manifestazioni di prostatite. Questo è possibile anche perché le difese immunitarie sono indebolite proprio dall’eccesso di tossine che sono conseguenza di un’alimentazione scorretta e un intestino non regolare. In naturopatia si considera sempre la salute dell’intestino e della flora batterica in relazione a tutti gli altri disturbi. Una flora batterica equilibrata e un intestino ben funzionante sono sinonimo di buona salute. Quando la flora batterica è alterata si va incontro ad infiammazioni, quindi a disturbi e malattie. Problemi come stitichezza e colon irritabile creano squilibri a livello intestinale, accumulo di tossine e congestione pelvica.

Fra i rimedi che offre la fitoterapia troviamo l’uva ursina. Ha proprietà antinfiammatorie, antisettiche e si utilizza in modo specifico per i disturbi delle vie urinarie. Le foglie di uva ursina agiscono sull’infiammazione e sull’infezione; infatti la pianta ha proprietà antimicrobiche, antinfiammatorie e riduce lo stimolo continuo della minzione. Tra i vari principi attivi troviamo l’arbutina che, insieme ai triterpeni e ai flavonoidi esercitano un’azione diuretica ed antinfiammatoria. Per tale motivo l’uva ursina è utile nelle infezioni in cui è presente un forte bruciore e per cui è necessario un risciacquo di tipo meccanico dei condotti urinari.

Se vuoi comprendere come poter intervenire naturalmente sulla tua situazione e risolverla in modo non invasivo, utilizzando rimedi specifici, ti invito a rivolgerti a me come Naturopata dello “Spazio SoloSalute”. Puoi contattarmi dal form di questa pagina, ti risponderò quanto prima.

VIDEO – prostatite e rimedi naturali

Per esempio un’alimentazione non equilibrata con un eccessivo consumo di cibi raffinati, sale, grassi saturi, alcolici e l’abitudine di fumare rappresentano un fattore rilevante per l’infiammazione della prostata specie in rapporto all’indebolimento delle capacitГ reattive e dei meccanismi di difesa.

L’uva ursina: un aiuto dalla natura