Prostatite acuta recidiva

P.S. Dottor Beretta ho visto che riceve a Milano. Per curiosità quanto costa una sua visita?

Ancora un cordiale saluto.

la differenza tra un andrologo ed un urologo è dovuta al fatto che generalmente il primo, anche quando affronta problemi nell’area uro-genitale o propriamente urologica, pensa sempre anche alle future conseguenze che possono avere le eventuali indicazioni diagnostico-terapeutiche sulla sfera sessuale e riproduttiva.

Le consiglio una spermiocultura con antibiogramma e un tampone uretrale per ricerca di clamidia, trichomonas, candida, herpes.
Ha eseguito un eco prostatica per via addominale ?
Ha avuto un prelievo del secreto prostatico dopo massaggio prostatico ?
Ha avuto rapporti sessuali a rischio ?
Esegua un esame parassitologico e sangue occulto delle feci.

prima di “pasticciarsi” con farmaci che non hanno attualmente una indicazione mirata, è bene rifare una attenta valutazione clinica con il proprio urologo.

Fortunatamente molti urologi hanno anche la specialità di andrologia o viceversa.

Per le problematiche gastroenterologiche sollevate poi indirizzo il suo quesito anche in tale area.

visti i suoi problemi anche andrologici e le indagini ancora da fare, è sicuramente consigliata anche una attenta valutazione andrologica.

Il nostro parere sulla diagnosi fatta dal suo urologo è che è condivisibile e quindi continui a seguirlo con fiducia.