Serenoa repens prostata effetti collaterali

Le Societа Europea di Urologia (EAU), nelle sue linee guida, semplicemente conclude che al momento non и possibile dare un giudizio sulla reale efficacia di questi fitofarmaci. La sensazione comune degli urologi che utilizzano questi preparati naturali ormai da molti anni и quella che possano avere comunque un ruolo nella terapia dell’IPB (e delle forme infiammatorie croniche). In particolare possono essere proposti nelle forme lievi o moderate di IPB, soprattutto in pazienti in cui siano predominanti i sintomi irritativi rispetto a quelli ostruttivi. In certi casi puт anche essere prescritto in associazione con farmaci tradizionali, come gli alfa-bloccanti. Tra i 3 effetti ipotizzati per la serenoa repens quello piщ probabile и (opinione personale) quello anti-infiammatorio e la sua azione terapeutica avrebbe come bersaglio quella quota di infiammazione cronica che molto spesso accompagna l’iperplasia prostatica.

  1. antiandrogeno
  2. miorilassante
  3. anti-infiammatorio

Uno dei principali motivi alla base di questa “proliferazione incontrollata” dei prodotti a base di serenoa repens sta nel fatto che le procedure di registrazione dei fitofarmaci e degli integratori naturali sono enormemente meno impegnative e costose di quelle dei farmaci veri e propri. L’unico di questi prodotti registrato in Italia come farmaco и il Permixon, che и stato storicamente il primo preparato farmaceutico a base di serenoa repens ad essere commercializzato.

La serenoa repens avrebbe quindi un triplice effetto:

La terapia medica dell’iperplasia prostatica si avvale di numerose categorie di farmaci: alcuni in grado di agire direttamente sul volume prostatico (come gli inibitori della 5-alfa-reduttasi), altri capaci di alleviare i sintomi minzionali attraverso la modulazione della contrazione delle cellule muscolari lisce delle vie urinarie (come i farmaci alfa-bloccanti, gli antimuscarinici, i beta-3-adrenergici e gli inibitori della 5-fosfo-diesterasi). Tutti questi farmaci hanno dimostrato una reale efficacia terapeutica nel paziente con iperplasia prostatica benigna ma – allo stesso tempo – comportano un rischio non trascurabile di effetti collaterali.

Questi sono alcuni dei fitofarmaci a base di serenoa repens disponibili sul mercato:

Abbiamo visto come gli effetti antiandrogenici della serenoa nei pazienti in terapia medica per IPB siano dubbi e (se presenti) sicuramente di gran lunga inferiori rispetto ai quelli osservati per farmaci come dutasteride e finasteride. Se questo si traduce in una minore efficacia terapeutica, ha come conseguenza favorevole un’incidenza di effetti collaterali sulla sfera sessuale notevolmente inferiore. Fenomeni come calo del desiderio sessuale, impotenza e ginecomastia sono considerati teoricamente possibili nei pazienti in terapia con serenoa repens, ma in realtа accadono solo in casi rarissimi. Effetti collaterali piщ comuni (ma sempre in generale rari e transitori) sono rappresentati da fastidi addominali, nausea, diarrea, astenia.

Gli unici studi attendibili nella letteratura urologica (peraltro non molto numerosi) sono quelli condotti sul permixon: se и vero che non и mai stato osservato nei pazienti in terapia con permixon un calo del volume prostatico, si и comunque registrato un miglioramento dei sintomi urinari (rispetto ai risultati ottenuti dal placebo).

  • Permixon (serenoa repens)
  • Saba (serenoa repens)
  • Prostamol (serenoa repens)
  • Recoprox (serenoa repens)
  • Prostaplant (serenoa repens, urtica dioica)
  • FerProst (serenoa repens, quercitina, licopene, vitamina E, zinco)
  • Profluss (serenoa repens, licopene, selenio)
  • ProstaMEV (serenoa repens, ortica, bromelina)
  • IDIProst (serenoa repens, corteccia di pino, zinco)
  • Peaprostil (serenoa repens, palmitoiletanolamide)
  • Repeurex (serenoa repens, fillanto, pygeum, ortica, zucca)
  • UroGermin prostata (serenoa repens, licopene, zucca, metionina, avovida)
  • Prostanox (serenoa repens, ortica, curcuma, boswellia, mirtillo rosso)
  • Forprost (serenoa repens, boswellia, zinco, selenio, licopene, vitamina E)
  • Proxana (serenoa repens, licopene, zinco, selenio, vitamina E, melograno, Tи verde)
  • Prostatil (serenoa repens, ortica, zinco, selenio, epilobio)
  • Prostalex (serenoa, licopene, boswellia)

Bisogna tuttavia sottolineare come la pianta non riduca l’ingrossamento della prostata, ma lo prevenga e ne attenui i sintomi.

Dal punto di vista salutistico, la serenoa repens viene oggi impiegata per il trattamento dei problemi alla prostata.

Per questo tipo di patologia esistono numerosi trattamenti, ma la serenoa repens si è dimostrata particolarmente efficace, senza riportare gli effetti collaterali associati solitamente alla somministrazione di farmaci da banco.

La serenoa repens è stata tradizionalmente utilizzata come cibo dalle tribù Seminole native della Florida. Oltre ad avere un alto contenuto energetico e a fornire quindi energia, questa pianta vanta proprietà diuretica, permettendo così di eliminare i liquidi in eccesso ed evitare processi infiammatori a danno della vescica.

Proprietа della serenoa La Serenoa repens и forse il miglior amico dell “uomo”. Infatti il suo utilizzo и assai diffuso per il mantenimento di una prostata sana poichй allevia gli effetti della iperplasia prostatica benigna. Gli estratti di questa pianta negli ultimi anni stanno ottenendo un grande successo dal momento che numerosi studi hanno mostrato che й in grado di alleviare sintomi legati all’ingrossamento della prostata quali frequenza nell’urinare e infiammazione. Inoltre й stato dimostrato come la Serenoa repens й in grado di favorire la ricrescita dei capelli.

Il più comune è la prostatite, ovvero l’infiammazione della ghiandola prostatica a causa principalmente dei batteri. L’assunzione giornaliera di 320 mg di serenoa permette di eliminare quei batteri nocivi e di prevenire nuove infiammazioni.

L’assunzione di estratto di serenoa repens deve avvenire previo consulto medico perché, se non somministrata correttamente, può causare alcuni effetti indesiderati.

Sebbene il campo di applicazione principale della serenoa sia l’apparato urogenitale maschile, la pianta è in grado di trattare anche problematiche legate al corpo femminile, in particolare riguardo gli squilibri ormonali. Anche se non vi sono evidenze scientifiche, la serenoa sembra essere efficace contro la crescita dei peli e per favorire l’aumento del seno.

L’iperplasia prostatica benigna è un ingrossamento della prostata che provoca problemi all’atto della minzione, come dolore e riduzione del flusso.

La Serenoa repens aiuta a combattere queste problematiche attraverso due diversi meccanismi:

Questa trasformazione chimica avviene ad opera di un enzima, chiamato 5-alfareduttasi, il quale è presente soprattutto a livello cutaneo, nel sistema nervoso centrale e nella prostata.

ipertensione;

problemi all’apparato genitale, come la disfunzione erettile e il calo della libido (i quali però compaiono molto raramente);

combatte anche altri sintomi associati all’aumento del DHT, come la calvizie di origine ormonale, cioè quella dovuta all’indebolimento e scomparsa dei follicoli del cuoio capelluto (per cui si trova spesso tra gli ingredienti di shampoo anticaduta);

Ormai avrai capito che la Serenoa repens è conosciuta soprattutto per i vantaggi che procura all’universo maschile, ma non tutti sanno che anche quello femminile può ricavarne tanti benefici!

Se vuoi saperne di più, ecco per te un approfondimento che tratta proprio di questo!

ginecomastia (crescita di una o entrambe le mammelle negli uomini) e ritenzione idrica, dovute all’aumentato livello di estrogeni nell’organismo;

La Serenoa repens può essere assunta in diverse formulazioni, in base alle esigenze e alle preferenze personali. Le tipologie più comuni sono: